Il 6 Dicembre 2011 a Potenza, presso la sala conferenze del Museo Archeologico Provinciale, si è svolto l’incontro per fare il punto della situazione in materia di Turismo.  L’iniziativa dell’Associazione lucana delle Guide Interpreti Accompagnatori e Animatori turistici GIAA, di cui facciamo parte, ha coinvolto non solo numerosi professionisti del settore ma ha offerto a Tutti, soggetti istituzionali e non, un tavolo per il confronto reciproco.

Dal dibattito che ne è scaturito è emerso universalmente il bisogno di COORDINAZIONE, di fare RETE e lavorare in SINERGIA gli uni con gli altri, istituzioni e privati, come suggerito dall’On. Lamorte – Presidente della Camera di Commercio di Potenza. Inoltre, l’Assessore Provinciale Nicola Figliuolo ha spronato le varie professionalità a migliorare l’Offerta in termini di nuovi e più attraenti pacchetti turistici, nonostante le difficoltà oggettive, manifestate a più voci, che sono: i tagli ai fondi, l’esiguo numero dei posti letto, la logistica in termini di trasporti e condizioni poste da soggetti terzi ad es. la Chiesa. Secondo Dino De Angelis – Agente di Viaggi, le limitazioni sono tante e tali che molto spesso, purtroppo e nonostante tutto l’impegno profuso, dopo l’INCOMING si rischia di ricevere un FEEDBACK Negativo… processo che non deve e non può essere accettato e che necessita dell’impegno delle Istituzioni per essere frenato. Si è sottolineata altresì, la necessità di potenziare i MEZZI per la commercializzazione dei pacchetti turistici, come suggerito dall’Avv. Matarazzo – Presidente Sezione Turismo Confindustria, dal momento che i Tour Operator aggrediscono attualmente solo il 2% del mercato e che buona parte della vendita è veicolata ancora dal PASSAPAROLA e solo dopo dal WEB. Per quanto concerne l’importanza del canale Web poi, il Dr. Perri – Direttore Generale APT Basilicata, ha raccontato della recente esperienza del BTO 2011, svoltosi a Firenze, in cui la Basilicata ha ricevuto il plauso del noto pubblicitario Iabichino per il progetto Digital Diary che suscita EMOZIONI e che rende la nostra regione MENO SCONOSCIUTA, obiettivi che tutti noi dovremmo porci.

Quindi Operatori Lucani, Uniamoci, Coordiniamoci, Relazioniamoci ma soprattutto Conosciamo e Facciamoci Conoscere!!!